Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

2 + 7 =

binance-ha-bloccato-un-tentativo-di-truffa-sulla-propria-smart-chain

Binance ha bloccato un tentativo di truffa sulla propria Smart Chain

Nov 6, 2020 | Blockchain, Fintech | 0 commenti

L’azienda, però, sostiene di non poter congelare i fondi che non sono direttamente presenti sull’exchange

Binance ha annunciato di aver recuperato fondi per un valore di 344.000$ bloccando un tentativo di truffa perpetrato da Wine Swap, un progetto della Binance Smart Chain (BNB).

Wine Swap era una piattaforma automatizzata simile ad Uniswap lanciata il 13 ottobre: in un’ora dal lancio aveva accumulato fondi per 345.000$, che sono stati poi prontamente prelevati dai creatori del protocollo.

I soldi sono stati poi sparsi in diverse direzioni nel tentativo di farli uscire dalla Binance Smart Chain. La maggior parte di essi è stata scambiata sulla blockchain di Ethereum, anche se una parte è stata inviata anche al bridge centralizzato di Binance e ad altri due exchange. Secondo Binance, questi fondi sono stati immediatamente bloccati.

Il team di Binance è in seguito riuscito ad identificare i creatori di Wine Swap attraverso l’analisi on-chain: i responsabili hanno restituito il denaro non appena hanno saputo di essere stati scoperti.

I soldi dovrebbero essere resi nelle loro denominazioni originali, anche se i presunti truffatori ne hanno convertito una parte in altri token.

La storia non è troppo diversa da quella di altri hack del mondo DeFi, come dForce o quanto accaduto nel mese di settembre a bZX. In tutti i casi, i colpevoli sono stati catturati attraverso analisi dei dati on-chain o altri fattori esterni.

Binance sostiene di non poter controllare i fondi presenti su Binance Smart Chain, nemmeno congelandoli: l’azienda può operare solo su quelli che arrivano effettivamente all’exchange. Questo incidente dimostra come sia possibile per hacker e truffatori eludere la sorveglianza di Binance Smart Chain utilizzando alcune delle opzioni di bridging decentralizzate.

Ciononostante, l’ecosistema della Smart Chain rimane basato su dati isolati: Binance controlla in gran parte la convalida attraverso il suo stake di BNB, ed i ponti sembrano presentare un utile checkpoint per migliorare il tracciamento on-chain.

La Smart Chain di Binance è il progetto del noto exchange per una blockchain basata su smart contract. Essa è pienamente compatibile con la virtual machine di Ethereum e fa parte dell’approccio della società alla finanza decentralizzata, definita “finanza decentralizzata centralizzata” dal CEO Changpeng Zhao.

LEGGI L’ARTICOLO SU IT.COINTELEGRAPH.COM


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI

You have successfully subscribed to the newsletter

There was an error while trying to send your request. Please try again.

Fintech Advisor will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.