Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

11 + 7 =

bitcoin-verso-il-99,99%-di-uptime

Bitcoin verso il 99,99% di uptime

Lug 22, 2020 | Blockchain, Fintech | 0 commenti

Una delle caratteristiche sorprendenti della rete Bitcoin è il cosiddetto uptime.

Uptime è un termine informatico che identifica la percentuale di tempo in cui un sistema rimane in attività, ovvero correttamente funzionante. Con downtime invece si identificano i momenti in cui non è operativo, ad esempio a causa di guasti, manutenzione o altre cause.

Il fatto è che è molto raro che un sistema informatico possa raggiungere percentuali estremamente elevate di uptime, ed in questo Bitcoin costituisce in effetti una rara eccezione.

Secondo quanto mostrato dal sito BuyBitcoinWorldwide.com la percentuale di uptime della rete Bitcoin ha ormai superato il 99,985%, e potrebbe raggiungere i “quattro nove”, ovvero 99,99% attorno a febbraio 2025, se nulla andasse storto nel frattempo.

Basti pensare che sullo stesso sito, che misura la percentuale di uptime fin dal 3 gennaio 2009, giorno in cui fu minato il primo blocco della blockchain di Bitcoin, sono riportati solo due momenti di downtime, uno nel 2010 e l’altro nel 2013, rispettivamente di 8 ore e 27 minuti, e di 6 ore e 20 minuti.

In altre parole in più di 11 anni e mezzo la rete Bitcoin non ha funzionato solamente per poco meno di 15 ore.

Inoltre se si considera solo il lasso di tempo intercorso tra l’ultimo downtime ed oggi, ovvero dal 21 marzo 2013 in poi, l’uptime negli ultimi sette anni è stato del 100%.

Un uptime del 99,99% (chiamato anche “four nines”) corrisponde al massimo ad un minuto di downtime in una settimana, e 52 minuti e mezzo all’anno, ed è l’aspirazione a molti sistemi informatici tendono, spesso senza riuscire a raggiungerla.

Come rivela il direttore dello sviluppo aziendale di Kraken, Dan Held, su Reddit si tratta di una performance superiore anche a quella di Google, Amazon e Facebook. Ad esempio Facebook solamente negli ultimi 90 giorni dichiara di aver fatto registrare due downtime, mentre Google ne dichiara uno nell’ultima settimana al servizio di supporto di Google Cloud.

Qualcuno ha anche provato a calcolare la percentuale di uptime del dollaro americano, stabilendo che storicamente sarebbe del 98,36%, ovvero molto alta ma comunque inferiore a quella di Bitcoin.

Infatti in 245 anni di vita sarebbe stato in downtime per 4 anni, visto che è nato nel 1775, ma dal 1781 al 1785 era sostanzialmente inutile a causa di guerra, iperinflazione e politiche monetarie folli, tanto che e smise di circolare come denaro.

Tuttavia c’è una differenza fondamentale tra il dollaro e Bitcoin: il primo non è un sistema informatico, ed essendo basato sostanzialmente su scambi di oggetti fisici come monete e banconote è molto difficile che possa avere dei veri e propri downtime.

The post Bitcoin verso il 99,99% di uptime appeared first on The Cryptonomist.

LEGGI L’ARTICOLO SU CRYPTONOMIST.CH


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News in Evidenza

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI

You have successfully subscribed to the newsletter

There was an error while trying to send your request. Please try again.

Fintech Advisor will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.