Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

4 + 5 =

cosa-sono-gli-exchange-di-crypto-derivati

Cosa sono gli exchange di crypto derivati

Mar 27, 2021 | Blockchain, Fintech | 0 commenti

Non esistono solamente gli exchange crypto che consentono lo scambio di criptovalute e token, ma esistono anche gli exchange di crypto derivati.

In realtà spesso i crypto derivati si trovano sugli stessi exchange crypto tradizionali, ma non ci sono su tutti.

Gli exchange crypto tradizionali sono quelli che consentono agli utenti di depositare i loro fondi, in criptovalute o valute fiat, in modo da poterli usare per acquistare o vendere criptovalute, e poterli poi eventualmente prelevare.

In questi casi ad essere depositati, scambiati e prelevati sono proprio i token delle criptovalute, come BTC, ETH, eccetera.

Cosa acquistare sugli exchange di crypto derivati

Tuttavia alcuni exchange offrono anche la possibilità di acquistare e scambiare prodotti derivati. 

In tal caso si tratta di contratti in genere emessi dallo stesso exchange, e che possono essere acquistati e scambiati solamente all’interno della piattaforma.

Il caso più classico sono i cosiddetti CFD, ovvero Contract For Difference, che possono essere utilizzati di fatto solamente per il trading.

Ovvero il loro scopo è solamente quello di consentire agli utenti di comprare e vendere.

Negli ultimi anni invece hanno ottenuto un enorme successo i contratti future, sia a scadenza che perpetui, che pur essendo diversi dai CFD consentono comunque sempre e soltanto la pura speculazione.

Infatti solo i cosiddetti exchange spot, ovvero che permettono lo scambio diretto dei token delle varie criptovalute, ne consentono anche il prelievo ad esempio verso wallet di proprietà.

Insomma, acquistare ad esempio bitcoin (BTC) su un classico exchange spot consente poi all’acquirente di prelevare i BTC acquistati, e farseli inviare su un proprio wallet esterno. In questo modo l’utente diventa il vero ed unico proprietario dei bitcoin acquistati, e li può conservare in totale autonomia al riparo da qualsiasi problema possa avere l’exchange.

Tuttavia i derivati crypto offrono agli speculatori delle caratteristiche peculiari, che i token non hanno, e che consentono di operare in modo più evoluto e strutturato. Gli scambi spot invece sono piuttosto semplici, se non addirittura banali.

Non sono molti gli exchange spot di criptovalute che offrono anche prodotti derivati. In genere infatti si tratta di strumenti speculativi evoluti adatti ad investitori più esperti, pertanto molti exchange crypto non rivolti ad investitori professionali non li offrono.

Va però sottolineato che gli exchange crypto che li offrono hanno ottenuto un notevole successo, soprattutto negli ultimi tempi.

The post Cosa sono gli exchange di crypto derivati appeared first on The Cryptonomist.

LEGGI L’ARTICOLO SU CRYPTONOMIST.CH


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News in Evidenza

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI

You have successfully subscribed to the newsletter

There was an error while trying to send your request. Please try again.

Fintech Advisor will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.