Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

4 + 15 =

dal-2017,-il-dollar-cost-averaging-in-btc-ha-generato-un-profitto-del-61,8%

Dal 2017, il dollar-cost averaging in BTC ha generato un profitto del 61,8%

Ago 7, 2020 | Fintech, Trading | 0 commenti

I dati indicano che la strategia del dollar-cost averaging in Bitcoin è redditizia per gli investitori, anche iniziando dal picco dei 20.000$

Secondo quanto rilevato dai ricercatori di Coin Metrics, anche gli investitori che hanno seguito un programma di dollar-cost averaging in Bitcoin (BTC) partendo dal picco dei 20.000$ nel 2017 sarebbero oggi in positivo. Come spiegano i dati presentati, se un investitore avesse acquistato BTC costantemente nel corso degli ultimi tre anni si troverebbe oggi con un profitto del 61,8%.

Anche se il prezzo di Bitcoin è diminuito notevolmente dal suo massimo storico di 20.000$, nel 2019 e nel 2020 ha raggiunto punti estremamente bassi. Gli investitori che hanno capitalizzato su questi forti trend ribassisti dovrebbero avere oggi degli enormi profitti.

Coin Metrics ha commentato:

“Anche se Bitcoin si trova ancora a 30% dall’ATH, il dollar-cost averaging dal picco del mercato di dicembre 2017 avrebbe portato profitti del 61,8%, o del 20,1% all’anno. Stessa cosa per Ethereum (ancora a 71% dal suo massimo), il dollar-cost averaging da gennaio 2018 avrebbe reso l’87,6%, o il 27,9% all’anno.”

Grafico dei rendimenti in BTC usando il dollar-cost averaging

Grafico dei rendimenti in BTC usando il dollar-cost averaging. Fonte: Coin Metrics

I dati dimostrano la resilienza di Bitcoin

Nei primi giorni di Bitcoin, investitori di alto profilo e istituzioni finanziarie dubitavano della sua sopravvivenza. Alcune compagnie erano cautamente ottimiste nei confronti delle criptovalute, ma la maggior parte manteneva le distanze dall’emergente classe di asset.

Col tempo, mentre il prezzo di Bitcoin si è decisamente ripreso dalle estreme correzioni che l’hanno portato a 3.150$ e 3.600$, il sentiment degli investitori è cambiato. A giugno, JPMorgan, il cui CEO aveva criticato pubblicamente Bitcoin nel 2018, ha dichiarato che la principale criptovaluta ha una grande capacità di resistenza.

Un team di strategist di JPMorgan, guidato da Joshua Younger e Nikolaos Panigirtzoglo, ha inoltre sottolineato che il crollo di marzo ha dimostrato la longevità di Bitcoin:

“Questo suggerisce la mancanza di segnali di run dynamic, o di una suddivisione di qualità materiale tra le criptovalute, anche nel pieno della crisi avvenuta a marzo.”

Come ha affermato Paul Tudor Jones, investitore miliardario e leggenda nel mondo degli hedge fund, Bitcoin diventa più forte per ogni giorno in cui sopravvive. Rispetto ad altre classi di asset, BTC è ancora relativamente giovane, caratteristica che lo rende attraente per gli investitori.

La longevità, la capacità di resistenza e la resilienza di Bitcoin hanno permesso all’asset digitale di riprendersi abbastanza in fretta dai grandi pullback. Questo ciclo di massimi elevati e minimi estremamente bassi rende i piani di accumulo un metodo redditizio per ottenere un’esposizione a Bitcoin.

Il prezzo realizzato raggiunge i 6.000$

I dati mostrano inoltre che i trend del prezzo di Bitcoin risultano in larga misura ciclici, un’altra caratteristica che rende il cost-averaging una strategia più efficace. La pubblicazione dei risultati di Coin Metrics coincide anche con il prezzo realizzato di Bitcoin che taglia il traguardo dei 6.000$ per la prima volta nella storia.

Il prezzo o cap realizzato cerca di individuare il prezzo a cui ogni investitore ha comprato Bitcoin. Glassnode descrive il parametro come segue:

“Il Cap Realizzato valuta parti differenti dell’offerta monetaria con prezzi differenti (invece di utilizzare il valore della chiusura giornaliera). Nello specifico, è calcolato valutando ogni UTXO in base al prezzo registrato in corrispondenza del suo ultimo movimento.”

Il prezzo realizzato di Bitcoin raggiunge i 6.000$

Il prezzo realizzato di Bitcoin raggiunge i 6.000$. Fonte: Glassnode

Il livello record raggiunto dal prezzo realizzato di Bitcoin indica l’aumento del numero di indirizzi che hanno comprato BTC a prezzi più alti. Questo segnala l’arrivo di nuovi investitori durante la crescita del prezzo di BTC.

I parametri on-chain indicano che lo slancio di Bitcoin si sta rafforzando grazie all’afflusso di nuovo capitale. I nuovi investitori con una strategia a lungo termine potrebbero trovare piuttosto interessanti i risultati del dollar-cost averaging.

LEGGI L’ARTICOLO SU IT.COINTELEGRAPH.COM


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News in Evidenza

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI