Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

10 + 13 =

ethereum:-in-aumento-gli-indirizzi-delle-balene

Ethereum: in aumento gli indirizzi delle balene

Gen 22, 2021 | Blockchain, De-Fi | 0 commenti

Gli indirizzi pubblici di Ethereum contenenti almeno 10.000 ETH sono in aumento. 

Sabato, prima che venisse sfiorato il nuovo prezzo massimo di sempre, erano 1.211, e dopo il record sono ulteriormente aumentati, diventando ora 1.225.

Lo riferisce Santiment su Twitter, mostrando un grafico che mostra chiaramente un significativo aumento degli indirizzi di queste balene negli ultimi tempi.

A fine settembre dell’anno scorso, in piena hype DeFi, erano scesi a 1.134, probabilmente proprio perchè i token ETH venivano utilizzati per gli scambi o le transazioni dei token DeFi.

Da allora è partita una lunga fase di accumulo, che ha portato questo numero a superare quota 1.200 entro fine 2020.

Insomma, in meno di quattro mesi il numero di indirizzi Ethereum con almeno 10.000 ETH è cresciuto dell’8%.

Tuttavia non si tratta di un massimo storico, visto che ad esempio a dicembre 2019 superarono quota 1.240.

Visto che 10.000 ETH al prezzo attuale valgono più di 13 milioni di dollari, questi sono indirizzi di vere e proprie balene nel settore crypto.

Cosa indicano gli indirizzi Ethereum

Va però detto che in questo numero sono ovviamente conteggiati anche i wallet di molti exchange, che non contengono ETH di proprietà del gestore del wallet, ma dei loro clienti.

Questo però incide poco sull’incremento di questo numero, visto che i wallet degli exchange con più di 10.000 ETH più o meno sono sempre gli stessi, e di certo non variano dell’8% in quattro mesi.

Il fatto che, dopo la fine dell’hype della DeFi a settembre 2020, le balene abbiano iniziato ad accumulare ETH suggerisce che sia in atto per l’appunto una fase di accumulo. Se così fosse è difficile immaginare che possa innescarsi un forte calo del prezzo.

Un rapido e significativo calo del prezzo implica un gran numero di ETH messi in vendita sugli exchange a prezzi inferiori a quelli attuali. Ad oggi non sembra palesarsi all’orizzonte un rischio simile, perlomeno sul breve periodo, anche se il sentiment fa sempre molto in fretta a cambiare.

Inoltre visto che pochi giorni fa si è registrato il nuovo record storico degli indirizzi delle balene di bitcoin, sembra proprio che sui mercati crypto sia in atto una fase di accumulo, che ormai va avanti da qualche mese.

The post Ethereum: in aumento gli indirizzi delle balene appeared first on The Cryptonomist.

LEGGI L’ARTICOLO SU CRYPTONOMIST.CH


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News in Evidenza

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI

GTV su Crowdfundme

GLOBAL TECH VENTURES (GTV) è una Holding di Investimenti che garantisce l’accesso esclusivo a co-investimenti nel Tech e nel Digitale a fianco di...

leggi tutto