Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

12 + 1 =

gosign-di-infocert-agevola-lo-scambio-documentale-certificato-in-tutti-i-paesi-europei

GoSign di InfoCert agevola lo scambio documentale certificato in tutti i Paesi europei

Nov 16, 2020 | Mondo, Trading | 0 commenti

In un contesto che richiede sempre di più l’utilizzo di strumenti digitali nei processi di firma  dei documenti tra privati, aziende e strutture della Pubblica Amministrazione, assumono un valore determinante i servizi che consentono di certificare l’identità degli utenti

Per questo InfoCert – una delle maggiori Certification Authority in Italia per la firma digitale – propone una reingegnerizzazione della propria piattaforma GoSign inserendo nuove funzionalità che favoriscono e semplificano ulteriormente le transazioni con firma digitale. L’azienda oggi si configura come l’unico fornitore di una soluzione omnicanale in Europa, ovvero accessibile con diversi tipi di identità digitale.

Signing on smartphone online document

Le nuove funzionalità, infatti, permettono la gestione dei sistemi di certificazione dell’identità più diffusi nei vari Paesi europei, garantendo il completamento della transazione anche a chi non è dotato di firma digitale. Con il nuovo GoSign, sarà possibile ottenere la propria firma on-the-fly anche attraverso la Carta di Identità elettronica e il sistema SPID.

“Oggi almeno 15 milioni di italiani posseggono una CIE e 12 milioni hanno attivato SPID – osserva Pasquale Chiaro, Head of Product Marketing di InfoCert –, due strumenti di riconoscimento dell’identità che sono ormai uno standard. Proprio per garantire la massima fruibilità dei nostri servizi nel maggior numero di Paesi europei, InfoCert apre la propria piattaforma GoSign al ai diversisistemi di autenticazione dell’identità”.

Il vantaggio di certificare l’identità con Carta d’Identità elettronica e SPID

GoSign permetterà di firmare con pieno valore legale qualunque documento sfruttando il proprio documento di identità in tutti quei paesi dove sono diffusi modelli simili alla CIE, , come la Germania, ma anche in quelli che utilizzano i certificati software, come la Spagna. A livello globale invece, l’autenticazione potrà avvenire attraverso lo standard MRZ (Machine Readable Zones) utilizzato dai passaporti.

La piattaforma GoSign è perfettamente integrata con tutti i servizi Trust  previsti dal regolamento eIDAS (electronic IDentification Authentication and trust Services) come la marcatura dei file, la condivisione dei documenti via PEC, la conservazione a norma senza bisogno di stampare ed è già pronta per lo standard di Qualified Delivery in arrivo anche in Italia.

InfoCert ha proseguito nell’introduzione di funzionalità avanzate, raggiungendo l’eccellenza tra le soluzioni di Digital Transaction Management in circolazione. Oggi, per esempio, si hanno a disposizione un ampio numero di scelte e di condizioni da proporre all’interlocutore ed è anche possibile personalizzare il documento trasformandolo in un vero e proprio form dinamico da compilare prima della firma. A breve, inoltre, sarà ampliato il numero di template predefiniti utilizzabili dai clienti.

Ampia disponibilità di personalizzazione delle condizioni di validazione

In questo modo sarà sempre più immediato condividere, modificare e firmare un contratto e ancora più facile allegare eventuali documenti aggiuntivi, in ogni formato e da ogni tipo di dispositivo.

sms code for security confirmation, secure login access

“In particolare – prosegue Chiaro – sul nuovo GoSign sarà possibile creare dei processi batch per l’accettazione dei contratti, evitando di creare singole pratiche differenti per ogni interlocutore. Si pensi a quanto possa essere utile questa funzione in caso di invio massimo di documenti di variazione dei contratti o delle condizioni di servizio”.

Infine, saranno resi disponibili i plug-in per l’integrazione della piattaforma all’interno degli ambienti applicativi più diffusi come Office 365 o Sap. Con questa nuova release, InfoCert prosegue spedita nello sviluppo del business e nell’incremento del numero di clienti che utilizzano i suoi servizi. Nel 2019, tramite InfoCert sono state superate le 500 milioni di transazioni di firma, un milione e mezzo di utilizzatori della piattaforma desktop e più di 200mila che sfruttano le funzioni avanzate del servizio web per un totale di più di 100 aziende clienti in Italia e all’estero.

LEGGI L’ARTICOLO SU IT.BUSINESSINSIDER.COM


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI

Mieeg -CrowdFundMe

Mieeg è presente sulla piattaforma Crowdfundme, ha una valutazione Pre money di € 13.300.000. L'obiettivo minimo (Soft - Cap) di raccolta è 550.000€...

leggi tutto