Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

14 + 14 =

I dati dimostrano che il mito per cui ‘le altcoin meno costose hanno rendimenti più elevati’ è falso

Lug 16, 2020 | Fintech | 0 commenti

Molti investitori credono che comprare le altcoin meno costose produca maggiori profitti durante i trend rialzisti: è davvero così?

Per molti investitori, il trading di crypto resta uno scenario “dalle stalle alle stelle”, in cui investitori inesperti sperano di diventare ricchi comprando le altcoin con il prezzo più basso, come molti trader principianti hanno fatto nel 2017.

Attualmente, la maggior parte dei trader non si aspetta che Bitcoin (BTC) salga del 50% o più in una sola settimana, dato che raggiungere tanto rapidamente i 18.400$ sembra piuttosto infattibile. Invece, molti di questi stessi investitori sono disposti a puntare i loro fondi guadagnati con fatica su altcoin con un market cap inferiore e un prezzo più basso, con la speranza che comprare criptovalute meno costose porti a un rendimento maggiore.

Un rapido esame dell’indice di CoinMarketCap mostra che, al 12 luglio, 39 monete nella top 60 presentano un prezzo inferiore a 3$. Nonostante questo, gli investitori che cercano profitti veloci dalle monete meno costose dovrebbero pensare alle probabilità di azzeccare i vincitori.

Come hanno dimostrato gli ultimi anni, le altcoin possono guadagnare rilevanza anche quando i mercati delle criptovalute rimangono ragionevolmente stabili, aumentando così la propria quota di mercato. Questi periodi sono comunemente noti come stagione delle altcoin, o alt-season, e possono durare da qualche giorno a un paio di mesi.

I cali nella dominance di Bitcoin innescano i rally delle altcoin

Non esiste una chiara definizione di stagione delle altcoin, anche se questa comporta solitamente un calo significativo nella dominance di Bitcoin. Una riduzione del 3% nel grafico della dominance di Bitcoin libera 8$ miliardi in valutazione, che si spostano verso il market cap da 100$ miliardi delle criptovalute alternative.

Analizzando periodi di 15 giorni nel corso dell’ultimo anno, è possibile individuare i momenti di euforia nelle altcoin, che tendono a verificarsi durante trend bullish o neutri.

Quando Bitcoin perde livelli di supporto significativi o affronta trend bearish, gli investitori tendono ad evitare i rischi sulle altcoin, causando un aumento nella dominance di BTC.

Le stagioni delle altcoin passate

Questi quattro casi lasciano una chiara impronta, e il recente calo, registrato l’11 luglio, del 2,2% per raggiungere una dominance del 63,8% ci è andato vicino. Qui sotto sono elencati i cali più significativi nella dominance di BTC nel corso di periodi di 15 giorni.

Cambiamenti nella dominance di Bitcoin su periodi di 15 giorni

Cambiamenti nella dominance di Bitcoin su periodi di 15 giorni. Fonte: Cointelegraph

Quota di Bitcoin sulla capitalizzazione di mercato totale (dominance)

Quota di Bitcoin sulla capitalizzazione di mercato totale (dominance). Fonte: TradingView

Il grafico riportato sopra mostra quattro recenti occasioni in cui le altcoin hanno guadagnato terreno sulla capitalizzazione di mercato di Bitcoin. Se il mito per cui le monete meno costose hanno rendimenti potenzialmente più alti, dovremmo poter osservare prestazioni migliori da parte di queste ultime rispetto al resto delle altcoin durante ciascuna di queste alt-season.

Occorre sottolineare che il prezzo unitario di una criptovaluta è per lo più definito dal numero di unità in circolazione. I fondatori di una moneta possono decidere in modo arbitrario tra migliaia e miliardi di potenziali unità in circolazione, influenzandone quindi il prezzo unitario.

La dominance di BTC è scesa del 4,8% dal 30 gennaio al 14 febbraio

Il 2020 è iniziato alla grande per Bitcoin, raggiungendo il livello 9.330$ dopo una scalata del 30% a gennaio. L’inizio di febbraio non è stato diverso, e le altcoin hanno continuano la salita fino a quando Bitcoin ha raggiunto un picco vicino al livello 10.400$. La dominance di BTC ha toccato il suo livello più basso in sette mesi, segnando un grande rally delle altcoin.

I migliori risultati tra le monete sotto i 3$

I migliori risultati tra le monete sotto i 3$. Fonte: Cointelegraph

26 delle 38 criptovalute con un prezzo inferiore a 3$ nella top 60 sono riuscite a superare l’aumento del 35,2% nella capitalizzazione del mercato delle altcoin. È un considerevole rapporto del 68% a favore di queste monete a basso prezzo.

Per contro, il 16% ha chiuso il periodo con uno svantaggio del 10% o più – comunque, un esito tutto sommato positivo per chi scommette sulle criptovalute poco costose.

Capitalizzazione di mercato totale delle altcoin

Capitalizzazione di mercato totale delle altcoin. Fonte: TradingView

Il grafico riportato sopra raffigura gli esatti periodi di esuberanza nelle altcoin, visualizzati attraverso la capitalizzazione di mercato. Il picco di 109,4$ miliardi di inizio febbraio si distingue chiaramente, segnando il livello più alto da luglio 2019.

La dominance di BTC è scesa del 3,5% dal 6 al 21 settembre

A inizio settembre 2019, Bitcoin è rimasto relativamente costante al livello 10.300$, recuperando da un crollo sotto i 10.000$. Per qualche motivo, gli investitori hanno deciso di aumentare la loro esposizione sulle altcoin, causando un calo del 3,5% nella dominance di BTC.

Potrebbe essere stato un adeguamento tecnico, visto che la dominance di BTC era salita al 73%, raggiungendo il suo livello più alto da luglio 2017. Ad ogni modo, gli investitori hanno segnalato maggiore interesse nelle altcoin in quel punto, causando un incremento del 14,4% nel corso del periodo di 15 giorni.

I peggiori risultati tra le monete sotto i 3$

I peggiori risultati tra le monete sotto i 3$. Fonte: Cointelegraph

Solo 10 su 42 sono riuscite a superare i profitti del mercato delle altcoin, mentre la metà ha chiuso il periodo con uno svantaggio del 10% o più. È opportuno evidenziare che Ether (ETH) ha segnato un aumento del 25%, EOS del 23% e Dash (DASH) del 21% durante lo stesso periodo. Questa volta, la strategia delle monete meno costose non ha avuto successo.

La dominance di BTC è scesa del 3,4% dal 7 al 22 gennaio

Dopo aver trascorso l’intero mese di dicembre impegnato in un movimento laterale, il 2020 si è aperto con l’aumento del prezzo di Bitcoin da 7.175$ a 8.800$ in 15 giorni, ma l’asset digitale non è riuscito a spezzare la resistenza a 9.000$.

Le altcoin si stavano già muovendo fortemente a fianco del mercato più ampio, e hanno spinto ancora di più nel corso della settimana successiva. Il market cap delle altcoin è aumentato del 24,7% in questi 15 giorni, raggiungendo i 77,6$ miliardi.

I peggiori risultati tra le monete sotto i 3$

I peggiori risultati tra le monete sotto i 3$. Fonte: Cointelegraph

Solo 6 tra le 41 monete sotto i 3$ hanno registrato prestazioni migliori del mercato generale delle altcoin, un fallimento notevole dell’83%. 27 di queste criptovalute a basso prezzo hanno chiuso il periodo con uno svantaggio del 10% o superiore.

Allo stesso tempo, Bitcoin SV (BSV) è salito del 168%, Dash del 95%, ZCash (ZEC) del 62% e Bitcoin Cash (BCH) del 40%.

La dominance di BTC è scesa del 2,7% dal 25 marzo al 9 aprile

Il 12 marzo sarà ricordato per sempre per il crollo del 50% del prezzo di Bitcoin in sole otto ore. Nonostante il parziale recupero durante le settimane successive, Bitcoin ha faticato a superare il livello dei 7.000$.

Gli investitori hanno spostato l’attenzione sulle altcoin, e la capitalizzazione di mercato è aumentata di un impressionante 23,4% per arrivare a 71,6$ miliardi.

Worst performers among the sub-$3 coins. Source: Cointelegraph

I peggiori risultati tra le monete sotto i 3$. Fonte: Cointelegraph

Solo 7 tra le 41 monete a basso prezzo sono riuscite a superare l’aumento della capitalizzazione di mercato delle altcoin. Invece, 14 hanno chiuso questo periodo con uno svantaggio del 10% o più.

La teoria del comprare le monete meno costose non regge

Negli ultimi quattro periodi di aumento delle altcoin rispetto al prezzo di Bitcoin, le tre monete meno costose sono riuscite a sovraperformare in un solo caso. In media, il 69% di queste criptovalute sotto i 3$ ha registrato prestazioni peggiori rispetto al mercato complessivo delle altcoin.

In media, il 40% delle monete a basso prezzo hanno chiuso questi periodi di 15 giorni con uno svantaggio del 10% o più rispetto agli incrementi nella capitalizzazione del mercato delle altcoin. Di conseguenza, possiamo affermare che comprare le criptovalute meno costose non è la scelta migliore per un investitore durante un rally delle altcoin.

Anche se è possibile trovare strategie per ottimizzare i profitti usando altcoin a basso prezzo durante le alt-season, questo indicatore arbitrario da solo non produce rendimenti più elevati rispetto al più ampio mercato delle altcoin.

I punti di vista e le opinioni qui espressi sono esclusivamente dell’autore e non riflettono necessariamente i punti di vista di Cointelegraph. Ogni investimento e attività di trading comporta dei rischi. Dovresti condurre una ricerca propria quando prendi una decisione.

LEGGI L’ARTICOLO DALLA FONTE ORIGINALE


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News in Evidenza

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI

You have successfully subscribed to the newsletter

There was an error while trying to send your request. Please try again.

Fintech Advisor will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.