Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

7 + 9 =

il-boom-globale-dei-bancomat-crypto-e-ancora-in-corso

Il boom globale dei bancomat crypto è ancora in corso

Nov 10, 2020 | Fintech, Mondo | 0 commenti

Il settore cresce molto rapidamente: viene installata circa una nuova macchina ogni ora

Nel 2013 il mondo ha assistito al debutto del primo bancomat Bitcoin in assoluto: una società chiamata Robocoin ha piazzato una macchina in un caffè di Vancouver. Consentendo ai clienti di acquistare Bitcoin con denaro contante e viceversa, solo durante il primo giorno sono stati scambiati circa 10.000 dollari in BTC.

Ora che manca un mese alla fine del 2020, secondo CoinATMRadar sono 11.665 i bancomat crypto in tutto il mondo che permettono ai clienti di comprare e vendere Bitcoin e altre monete digitali utilizzando contanti. Tale cifra implica un notevole aumento del numero di ATM crypto rispetto all’anno scorso: alla fine del 2019 si stimava ci fossero 6372 macchine; nel corso del 2020 vi è stato un aumento di quasi l’80%.

Dati raccolti dalla medesima società dimostrano anche che il numero di ATM crypto è in costante aumento, con una media di 23 dispositivi installati ogni giorno, ovvero quasi uno all’ora.

Gli Stati Uniti hanno registrato la più rapida diffusione nel mondo dei bancomat crypto: sono aumentati dai 4.213 del 2019 ai 9.242 del 2020. Gli Stati Uniti rappresentano attualmente circa il 79,2% del totale delle macchine di questo tipo in tutto il mondo.

C’è anche una crescente diversità nella diffusione degli ATM crypto in America: sono installati nei piccoli negozi, nei centri commerciali, negli snodi di trasporto e ce n’è persino uno nella Tesla Gigafactory.

Al secondo posto troviamo il Canada con 880 bancomat, al terzo il Regno Unito al terzo posto con 268, Hong Kong al quarto con 62 e infine, al quinto posto con 59, la Colombia, Paese che recentemente ha mostrato un grande interesse per questo settore.

Per quanto riguarda l’Africa, per ora il Sudafrica ha la leadership del continente con 6 bancomat, ma le cose potrebbero cambiare dato che la Nigeriala più grande economia del continente, ha mostrato un interesse crescente nell’ultimo anno.

Per quanto riguarda le aziende che producono gli ATM crypto, Genesis Coin si è classificata al primo posto nel mondo installando 4000 macchine, seguita da General Bytes con 3442.

Il significativo aumento del numero di bancomat crypto nel 2020 dimostra il crescente interesse verso la classe di asset sia da parte degli acquirenti retail che delle istituzioni finanziarie: basti vedere l’annuncio del colosso finanziario Paypal.

LEGGI L’ARTICOLO SU IT.COINTELEGRAPH.COM


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI

Mieeg -CrowdFundMe

Mieeg è presente sulla piattaforma Crowdfundme, ha una valutazione Pre money di € 13.300.000. L'obiettivo minimo (Soft - Cap) di raccolta è 550.000€...

leggi tutto