Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

15 + 9 =

kucoin-cerca-di-ripartire:-depositi-e-prelievi-di-nuovo-disponibili

KuCoin cerca di ripartire: depositi e prelievi di nuovo disponibili

Nov 23, 2020 | Blockchain, Fintech | 0 commenti

Dopo il grave attacco hacker, KuCoin cerca di tornare alla normalità: cosa succederà ora all’exchange?

L’exchange KuCoin sta compiendo passi avanti verso un ritorno alla normalità, dopo il devastante attacco hacker subito a settembre: il 22 novembre la società ha comunicato in un blog post di aver “ripristinato i servizi di deposito e ritiro di tutti i token“.

L’annuncio si colloca nel solco di una parziale riapertura avviata a partire da ottobre, quando gli utenti hanno potuto spostare i loro BTC, ETH e USDT fuori dall’exchange. Ora è possibile prelevare e depositare a tutte le monete e i token, anche se alcuni di essi potrebbero essere soggetti a limiti di prelievo a causa di quello che l’azienda ha definito “un procedimento giudiziario in corso“.

L’attacco del 26 settembre ha avuto un impatto enorme sull’exchange: KuCoin aveva inizialmente dichiarato che le perdite ammontavano a 150 milioni di dollari, ma la nota società di analisi Chainalysis ha chiarito come la cifra fosse in realtà più vicina ai 275 milioni di dollari.

L’hack, però, ha prodotto una forte risposta da parte di tutta la community crypto: diversi progetti hanno scelto di congelare i propri token per impedire l’utilizzo da parte degli hacker o avviare degli hard fork per aiutare l’exchange a restituire i fondi rubati agli utenti.

Lo scorso mese, l’exchange sosteneva di avere identificato il criminale ed aver recuperato oltre 200 milioni di dollari di fondi rubati.

Nonostante gli sforzi di KuCoin di lasciarsi alle spalle il passato, il futuro non è del tutto incoraggiante per la società di Singapore. Come riferito da Cointelegraph, l’exchange deve affrontare diversi problemi legali: a Singapore, ove il suo dominio web è stato bloccato, e negli Stati Uniti, dove invece deve difendersi da una class action.

LEGGI L’ARTICOLO SU IT.COINTELEGRAPH.COM


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News in Evidenza

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI