Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

11 + 4 =

le-cbdc-potrebbero-rendere-le-stablecoin-obsolete,-prevede-jake-yocom-piatt

Le CBDC potrebbero rendere le stablecoin obsolete, prevede Jake Yocom-Piatt

Gen 18, 2021 | Fintech, Mondo | 0 commenti

Che impatto avrà sul mondo crypto l’introduzione delle CBDC? Ne abbiamo parlato con il co-founder di Decred

Nel corso del 2020, numerosi Paesi di tutto il mondo hanno lavorato alacremente per sviluppare le versioni digitali delle proprie valute, note come Central Bank Digital Currency (CBDC). Secondo Jake Yocom-Piatt, co-fondatore del progetto crypto Decred, anche qualora la maggior parte dei Paesi del mondo lanciasse una CBDC, il settore crypto rimarrebbe comunque avanti sotto diversi punti di vista.

Yocom-Piatt ha detto a Cointelegraph:

“Mi aspetto che molti Stati creeranno la propria CBDC in un futuro non molto lontano, ma c’è un elemento chiave che differenzia le CBDC e le criptovalute. Le criptovalute, ad esempio Bitcoin e Decred, sono sistemi fondamentalmente più equi rispetto alle monete fiat. Quindi, anche se le CBDC adottassero molte caratteristiche delle crypto, sarebbero comunque inferiori quanto ad equità.”

Nel 2020 la Cina è stata uno dei Paesi più all’avanguardia per quanto riguarda lo sviluppo della propria CBDC, mentre gli Stati Uniti hanno adottato un approccio più attendista. Alcuni eventi recenti, però, evidenziano come vi sia una crescente percezione dell’importanza dello sviluppo di un dollaro digitale negli USA. Le CBDC rappresenteranno probabilmente versioni digitali delle valute dei singoli Paesi, anche se molti dettagli sono ancora da chiarire.

Come accennato da Yocom-Piatt, gli asset crypto fanno riferimento ad ecosistemi completamente diversi, a seconda dell’asset e della sua composizione. Bitcoin (BTC), ad esempio, è slegato dalle valute e dai confini nazionali, essendo gestito da codici informatici e miner:

“Considerando che le criptovalute sono evidentemente più eque, con programmi di emissione deterministici e beni autocustoditi, mi aspetto che non siano influenzate più di tanto dalle CBDC, che sono solo digital fiat”.

D’altra parte, secondo questa logica le stablecoin potrebbero risentire maggiormente di una diffusione globale delle CBDC, poiché il loro scopo principale è quello di rappresentare il denaro fiat in forma digitale, sulla blockchain, ancorato a un valore specifico. Il futuro delle stablecoin crypto potrebbe comunque dipendere dalle caratteristiche tecniche delle CBDC:

“A seconda di quali azioni si potranno eseguire con le proprie CBDC, esse potrebbero rendere le stablecoin per lo più obsolete. Se ci fossero troppe restrizioni sulle CBDC, allora le stablecoin potrebbero competere dal punto di vista della flessibilità.”

LEGGI L’ARTICOLO SU IT.COINTELEGRAPH.COM


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News in Evidenza

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI