Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

14 + 1 =

l’irs-fornisce-alcuni-chiarimenti-sulla-tassazione-crypto-negli-stati-uniti

L’IRS fornisce alcuni chiarimenti sulla tassazione crypto negli Stati Uniti

Mar 4, 2021 | Fintech, Mondo | 0 commenti

Negli Stati Uniti non bisogna segnalare l’acquisto di criptovalute ma soltanto la loro eventuale vendita, sottolinea l’Internal Revenue Service

L’Internal Revenue Service (IRS), l’agenzia governativa che negli Stati Uniti si occupa della riscossione dei tributi, ha aggiornato la sua sezione FAQ inerente alle criptovalute: l’istituzione sottolinea che il semplice acquisto di asset digitali non richiede la compilazione della voce “monete digitali”.

La prima pagina dell’Individual Income Max Return, detto anche Form 1040, chiede se nel corso del 2020 l’individuo abbia ricevuto, venduto, scambiato o acquistato “qualsiasi interesse finanziario in moneta virtuale’’.

Pertanto, sembrerebbe che i contribuenti americani dovrebbero rispondere in maniera affermativa alla domanda semplicemente se nel corso dell’anno hanno ottenuto criptovalute. Tuttavia, nella propria sezione FAQ l’IRS offre maggiori delucidazioni sulla questione:

“Se, nel corso del 2020, le uniche transazioni riguardanti monete virtuali erano l’acquisto di suddette monete virtuali con valute reali, non sei tenuto a rispondere ‘Sì’ alla domanda del modulo 1040.”

La nuova sezione FAQ spiega quindi che gli investitori non devono segnalare determinate transazione, a condizione che abbiano acquistato criptovalute esclusivamente con dollari statunitensi e che questi asset non siano poi stati scambiati o venduti.

Sebbene negli ultimi anni l’IRS abbia cercato di fornire maggiore chiarezza agli investitori crypto, questo settore avanza a un ritmo incredibilmente veloce e spesso i regolatori non riescono a rimanere al passo.

Un recente rapporto, commissionato dal rappresentante Repubblicano Tom Emmer e redatto dalla Law Library of Congress, ha evidenziato che soltanto cinque Paesi hanno stabilito regole di tassazione per i possessori di criptovalute. Emmer ha esortato l’IRS a fornire una guida chiara per i detentori di tali asset, sottolineando che i requisiti di tassazione devono essere “applicati in modo ragionevole’’ così da non rallentare l’innovazione.

LEGGI L’ARTICOLO SU IT.COINTELEGRAPH.COM


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI

You have successfully subscribed to the newsletter

There was an error while trying to send your request. Please try again.

Fintech Advisor will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.