Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

12 + 9 =

nuova-falla-per-gli-atm-crypto-ad-hong-kong

Nuova falla per gli ATM crypto ad Hong Kong

Ago 17, 2020 | Blockchain | 0 commenti

Come comunicato ieri da un media cinese, sono stati arrestati degli individui che hanno prelevato Bitcoin (BTC) eludendo la procedura KYC (Know Your Customer) di alcuni ATM crypto di Hong Kong, riuscendo a prelevare circa 30mila dollari.

Ad Hong Kong, Bitcoin (BTC) viene considerato come una commodity virtuale e tutte le ICO (Initial Coin Offering) sono paragonate a quote di azioni, quindi le aziende crypto devono ottenere una licenza dalla SEC per poter operare.

Ritornando al caso in questione, 3 individui dai 26 a 55 anni sono stati arrestati per frode in quanto sono riusciti ad eludere i sistemi di sicurezza di alcuni ATM crypto della città, riuscendo a prelevare, tramite 11 transazioni diverse, ben 30mila dollari, ovvero 226mila dollari di Honk Kong. La transazione più elevata è stata di 54mila HK$.

La falla è stata riscontrata in tutti gli ATM crypto del circuito ed il sovrintendente della cyber security e dei crimini tecnologici, Wilson Tam Wai-shun, ha affermato che la falla è grave, anche se non ha potuto fornire ulteriori dettagli:

“Non posso rivelare quali sono le falle. Ma qualsiasi transazione bitcoin ha bisogno di essere verificata. Forse i criminali hanno bypassato il processo di verifica prima di prendere i soldi”.

Le due diverse aziende che gestiscono questi ATM non sono state rivelate, ma non è difficile capire a chi appartengono questi 6 crypto ATM, dato che nel Paese ci sono appena 56 ATM di questo genere e quindi basta fare una ricerca mirata per identificare le aziende.

Ad ogni modo, si tratta di un problema questo molto grave e che mette in cattiva luce questi strumenti, utili sicuramente a tutti coloro che non sono avvezzi al mondo digitale e preferiscono un sistema familiare come possono essere gli ATM, che assomigliano molto ai normali bancomat.

Ricordiamo che in Malaysia gli ATM crypto sono illegali e le aziende del settore devono avere una licenza dedicata per poter offrire questo tipo di servizio.

Infine è interessante rilevare come i criminali hanno voluto prelevare fiat piuttosto che i bitcoin e quindi come si siano voluti affidare ad un sistema tradizionale di pagamento, nonostante tutti i rischi del caso.

The post Nuova falla per gli ATM crypto ad Hong Kong appeared first on The Cryptonomist.

LEGGI L’ARTICOLO SU CRYPTONOMIST.CH


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News in Evidenza

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI