Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

13 + 6 =

pagamenti-digitali,-visa-apre-la-rete-al-fintech-con-il-programma-cloud-connect

Pagamenti digitali, Visa apre la rete al fintech con il programma Cloud Connect

Feb 6, 2021 | Fintech, Trading | 0 commenti

Una soluzione che combina i sistemi di pagamento digitali con la tecnologia cloud e che si rivolge in particolare alle fintech, che così potranno collegarsi in modo sicuro alla rete globale di pagamenti VisaNet: è Visa Cloud Connect. Il nuovo servizio, che sarà disponibile per tutti i clienti di Visa a partire da agosto, è stato lanciato in fase pilota grazie all’accordo con la fintech specializzata nei trasferimenti di denaro TransferWise, che in questo modo potrà espandere il suo servizio di carte di debito multivaluta in una serie di mercati a livello globale.

I due fondatori di TransferWise, Taavet Hinrikus, a sinistra, e Kristo Kaarmann

 

Attiva sul mercato da quattro anni, TransferWise conta circa 10 milioni di clienti, ai quali offre vari prodotti come il conto multivaluta, che permette a consumatori e aziende di detenere e convertire 55 valute al tasso di cambio reale, e la carta di debito multivaluta, con la quale i clienti possono spendere e prelevare direttamente da tutti i conti in una qualsiasi delle valute disponibili. Il conto e la carta aiutano le persone e le aziende a evitare commissioni elevate sulle transazioni all’estero e i tassi di cambio quando viaggiano, gestiscono il proprio denaro in più valute o fanno affari oltreconfine.

Justin Sullivan/Getty Images

Prima d’ora, espandere questo servizio in nuovi mercati avrebbe richiesto investimenti significativi in data center locali, infrastrutture di telecomunicazione e hardware specifico per i pagamenti. Grazie a Visa Cloud Connect, TransferWise potrà gestire l’espansione in maniera più semplice. “Il lancio di questo programma segue un progetto di collaborazione tra Visa e TransferWise, nato per sviluppare una soluzione che consentisse alla società di espandere in nuovi mercati il proprio programma di carte di debito, oltre che il conto multivaluta, utilizzando un’unica infrastruttura basata su tecnologia cloud”, ha spiegato a Business Insider Italia Andrea Fiorentino, head of products & solutions Southern Europe di Visa. “Non si tratta solo di tecnologia: TransferWise deve gestire più valute nei numerosi mercati locali in cui è presente, spesso rapportandosi con Visa in una valuta diversa da quella con cui paga i partner. Come parte dell’espansione, TransferWise sta utilizzando l’infrastruttura e le relazioni di Visa per movimentare i fondi in questi mercati locali”. In questo modo, utilizzando Visa Cloud Connect, “TransferWise ha potuto stabilire rapidamente una connessione sicura a VisaNet attraverso il proprio provider cloud e accelerare il lancio dei propri servizi in decine di nuovi mercati, dall’Europa all’Asia, dal Medio Oriente al Regno Unito e agli Usa”.

Andrea Fiorentino, head of products & solutions Southern Europe di Visa – Anthony Upton

“Il team di TransferWise si è presentato da noi lo scorso anno con una sfida: lanciare a livello globale il proprio programma di carte di debito interamente su cloud“, ha commentato Jack Forestell, vicepresidente esecutivo e chief product officer di Visa. “Grazie a Cloud Connect, abbiamo creato un approccio che permette a TransferWise di attingere dall’infrastruttura globale di Visa, uno dei sistemi più sicuri, affidabili e resilienti al mondo, attraverso una singola integrazione. Un modello per altre società fintech”. Come ha precisato il cofondatore e ceo di TransferWise, Kristo Käärmann, “abbiamo lavorato per rimuovere le barriere tra le reti finanziarie mondiali: le carte dovrebbero funzionare allo stesso modo anche oltre i confini, e in Visa abbiamo trovato un partner che condivide la nostra stessa ambizione. Non vediamo l’ora di vedere come il risultato della nostra collaborazione impatterà sulla prossima generazione di istituzioni finanziarie multinazionali in tutto il mondo”.

Visa Cloud Connect, ha specificato Fiorentino, “rappresenta la soluzione con cui Visa apre la propria rete al mondo fintech. Ogni giorno in questo settore emergono nuove società, realtà dinamiche, che per loro stessa natura prosperano nel cloud, non avendo né uffici né server proprietari”. Questa “innovativa apertura della rete aumenta esponenzialmente le possibilità d’inclusione di nuove fintech all’interno delle reti di pagamento globali, mantenendo al contempo gli standard di sicurezza Visa”, ha sottolineato il manager. Secondo Fiorentino ci sono “tre tipologie di clienti che ci aspettiamo possano avere benefici immediati con Cloud Connect: i clienti nativi su cloud che già dispongono di una loro infrastruttura in un ambiente cloud, specie le fintech in fase iniziale; i clienti con un presenza globale – in particolare le fintech – che stanno implementando programmi su più aree geografiche e che altrimenti avrebbero bisogno di installare datacenter locali; i clienti con più connessioni dedicate a VisaNet che potrebbero voler razionalizzare una o più di queste connessioni per ridurre i costi e gli oneri operativi”.

LEGGI L’ARTICOLO SU IT.BUSINESSINSIDER.COM


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI