Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

7 + 8 =

paypal:-partnership-con-paxos-per-il-trading-crypto?

PayPal: partnership con Paxos per il trading crypto?

Lug 21, 2020 | Blockchain, Fintech | 0 commenti

PayPal potrebbe utilizzare il servizio di brokeraggio di Paxos per aggiungere il trading di criptovalute nei suoi servizi.

Infatti, dopo l’indiscrezione di qualche settimana fa secondo cui PayPal si starebbe preparando a fornire un servizio integrato di compravendita di criptovalute, un’altra indiscrezione sostiene che questo sarà fornito grazie a Paxos Crypto Brokerage.

Pochi giorni fa Paxos ha annunciato il lancio di questo nuovo servizio che consente ad altre aziende di integrare funzionalità di acquisto, vendita, conservazione ed invio di criptovalute nelle proprie applicazioni.

Si tratta di una soluzione basata su API che fornisce accesso diretto ed immediato ai mercati crypto in modo pienamente conforme alle normative.

La prima azienda a scegliere Paxos Crypto Brokerage è stata Revolut US, in modo da offrire ai propri clienti statunitensi non solo la compravendita, ma anche la custodia dei token. Essendo questo servizio basato su API, l’applicazione che lo utilizza funge da interfaccia utente, mentre tutte le funzionalità operative che prevedono la movimentazione conservazione di criptovalute risiedono fisicamente sui server di Paxos.

Questo di fatto consente agli utenti delle applicazioni di poter possedere i token, sebbene il servizio sia custodian.

Nè PayPal nè Paxos hanno smentito queste indiscrezioni, e ciò fa supporre che potrebbero non essere completamente sbagliate.

Inoltre l’ipotesi che anche PayPal utilizzi un servizio come Paxos Crypto Brokerage, così come fa già Revolut US, appare perlomeno plausibile.

Anzi, il CEO e co-fondatore di Paxos, Charles Cascarilla, ha dichiarato:

“La rivoluzione degli asset digitali è iniziata, e sempre più aziende come Revolut la stanno vedendo arrivare”.

Per poter offrire prezzi di acquisto competitivi, PayPal dovrà poter attingere ad un mercato con ampia liquidità, che ad oggi nel campo delle criptovalute ancora non ha. Il ricorso ad un servizio come quello offerto da Paxos risolve questo problema.

Infine sia Paxos che PayPal sono aziende americane, conformi alla regolamentazione americana, ed è forse anche per questo che Paxos è stata scelta come partner da Revolut per il mercato statunitense.

Non è ancora chiaro però quali saranno le criptovalute scambiabili su PayPal.

The post PayPal: partnership con Paxos per il trading crypto? appeared first on The Cryptonomist.

LEGGI L’ARTICOLO SU CRYPTONOMIST.CH


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News in Evidenza

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI