Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

13 + 14 =

secondo-ryan-selkis,-la-bolla-della-defi-potrebbe-esplodere-a-breve

Secondo Ryan Selkis, la bolla della DeFi potrebbe esplodere a breve

Set 14, 2020 | Blockchain, De-Fi, Fintech | 0 commenti

Il fondatore di Messari è noto per le sue accurate previsioni: avrà ragione anche questa volta?

Ryan Selkis, fondatore di Messari, piattaforma che raccoglie dati relativi al mondo crypto, ha previsto che tra poco la DeFi potrebbe sparire, in modo simile a quanto accaduto alle Initial Coin Offering (ICO).

Il 10 settembre, Selkis ha scritto su Twitter:

“La bolla DeFi scoppierà prima di quanto la gente si aspetti. Il settore si sta pericolosamente avvicinando a essere uno schema Ponzi, basta vedere le truffe, lo yield hopping e le fee di ETH che erodono una parte considerevole dei profitti degli utenti che non sono whale”.

Nelle ultime settimane, numerosi progetti DeFi sembrano essere spuntati dal nulla, offrendo enormi tassi d’interesse e tante promesse. Tuttavia, alcuni di questi progetti fingono soltanto di essere legittimi per attirare investimenti, ma alla prima occasione scompaiono con il denaro raccolto: questa pratica è conosciuta nel settore come “rug pull”.

SushiSwap è un noto esempio di questo tipo di truffa, anche se solo in parte. Il direttore del progetto, un individuo anonimo conosciuto come Chef Nomi, è scappato con una parte dei fondi per lo sviluppo, lasciando a Sam Bankman-Fried, il CEO dell’exchange FTX, la responsabilità di portare avanti ciò che rimane di Sushi.

Selkis ha continuato dicendo:

“Il boom delle ICO è andato avanti per un po’ di tempo perché tutti (incredibilmente) pensavano che ci sarebbe stato un utility token abbinato a ogni settore. La DeFi è solo una grande massa di capitali che girano intorno a un piccolo gruppo di addetti ai lavori e mercenari che presto non avranno più vittime da spennare”.

Il periodo d’oro delle ICO è stato indubbiamente il 2017, e l’atmosfera che si respirava nella community era molto simile a quella che oggi possiamo percepire intorno alla DeFi. All’epoca, persino dei progetti che non erano più che un’idea sono riusciti a raccogliere milioni di dollari in pochi minuti.

Selkis si è detto disposto a valutare anche punti di vista contrastanti col suo, per quanto la scena attuale gli sembri troppo profittevole per essere sostenibile. Il fondatore di Messari ha comunque sottolineato di non essere contrario all’intero movimento in generale.

“Per quel che vale la mia opinione, adoro queste nuove sperimentazioni. Come le ICO, lo yield farming ed il liquidity provisioning sono innovazioni inedite nel processo di raccolta dei capitali. Le persone intelligenti stanno facendo una fortuna. Ma non mi sento di consigliare investimenti DeFi alla maggior parte delle persone, come non consiglierei a dei novellini di andare a Las Vegas per giocare a poker.”

In definitiva, i progressi della DeFi stanno aiutando lo sviluppo dell’intero settore crypto. Gli incidenti di percorso non sono piacevoli, ma probabilmente non sono nemmeno anormali.

LEGGI L’ARTICOLO SU IT.COINTELEGRAPH.COM


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News in Evidenza

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI