Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

4 + 2 =

terzo-51%-attacco-ai-danni-di-ethereum-classic

Terzo 51% attacco ai danni di Ethereum Classic

Set 1, 2020 | Blockchain, Fintech | 0 commenti

Come ha riportato Bitfly, azienda di mining che scoprì anche il primo attacco su questa blockchain, nel fine settimana la blockchain di Ethereum Classic (ETC) ha subito un terzo attacco del 51% nel giro di un mese.

L’attacco è avvenuto il 29 agosto 2020 e ha comportato la riorganizzazione di 7000 blocchi che equivalgono a circa 2 giorni di mining, quindi parliamo di un attacco comunque grave.

Adesso, per ovviare a questo attacco,  bisognerà rimuovere tutti i blocchi persi con i relativi bilanci degli ETC contenuti in essi.

Anche l’ETC Cooperative, che si prefigge il compito di far crescere questa blockchain, ha chiesto l’aiuto di tutti per poter testare e valutare altre soluzioni da implementare il più presto possibile.

Ricordiamo che solo un paio di settimane fa, a seguito dell’ennesimo attacco del 51%, l’exchange OKEx ha subito una perdita importante perché chi aveva minato gli ETC coinvolti nell’attacco era riuscito a liquidarli nell’exchange con un effetto ai danni di OKEx. Nonostante questo, l’exchange ha deciso di non delistare il token ma potenzierà la sua piattaforma.

Le soluzioni contro gli attacchi del 51%

Sicuramente non rappresenta un mese favorevole per questa blockchain, anche se nel frattempo ha superato senza problemi il suo terzo fork ed è stato da poco il quarto anniversario dalla sua nascita.

Questa positività però potrebbe presto cambiare dato che, come pensano in molti, sarebbe ora di implementare un nuovo tipo di algoritmo per evitare nuovi attacchi del 51%.

Una delle soluzioni sarebbe quella di cambiare il tipo di algoritmo in uso, attualmente al PoW (Proof of Work), oppure aggiungerne un altro che possa essere resistente ad un aumento improvviso di potenza, così da regolarsi in maniera automatica e non permettere a nessuno di avere un vantaggio spropositato.

Ad ogni modo, nonostante l’attacco sia avvenuto un paio di giorni fa, il prezzo dell’asset non è crollato come ci si aspetterebbe in questi casi, e questo dimostra che il mercato non si è minimamente preoccupato dell’accaduto.

ETC viene attualmente scambiato per circa $ 6,50.

The post Terzo 51% attacco ai danni di Ethereum Classic appeared first on The Cryptonomist.

LEGGI L’ARTICOLO SU CRYPTONOMIST.CH


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News in Evidenza

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI