Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

3 + 1 =

un-individuo-anonimo-ha-nascosto-100-qr-code-di-bitcoin-cash-in-una-citta-californiana

Un individuo anonimo ha nascosto 100 QR code di Bitcoin Cash in una città californiana

Set 19, 2020 | Blockchain, Fintech, Mondo | 0 commenti

L’obiettivo del misterioso “Bitcoin Man of Bakersfield” è aumentare la consapevolezza pubblica verso le criptovalute in modo divertente e interessante

Un benefattore anonimo ha utilizzato i social media per apparire sul telegiornale della città californiana di Bakersfield, allo scopo di promuovere l’adozione di Bitcoin Cash. Secondo un post del 17 settembre apparso sul blog del “Bitcoin Man of Bakersfield” (BMB), l’autodefinitosi “growth hacker anonimo e manipolatore di media“, questa settimana l’individuo avrebbe collocato per le strade della città 100 adesivi con un QR code relativo a Bitcoin Cash (BCH). Una volta riscattato, il codice forniva l’equivalente di 100 dollari in BCH, per un totale donato di 1.100 dollari.

L’anonimo benefattore ha detto a Cointelegraph:

“Regalare le crypto aiuta la gente, ma la mia vera motivazione è diffondere la consapevolezza di questo settore in un modo che sia divertente e interessante”.

Per incoraggiare la gente a continuare la caccia al tesoro, ha incluso degli indizi misteriosi, come “l‘oro che cerchi è con il sacerdote“, alludendo alla famosa scultura cittadina di Padre Francisco Garces. Lì BMB aveva posizionato lo sticker dal maggior valore in assoluto, pari a 500 dollari in BCH.

Con una sfacciata mossa pubblicitaria, ha photoshoppato le foto degli adesivi per farli apparire come se avessero ricevuto un mucchio di “mi piace”, condivisioni e commenti su Instagram e Facebook. Con la risposta dei social media “in aumento“, BMB ha chiesto a chi avesse trovato gli adesivi di contattare i notiziari locali, con conseguente maggiore copertura e interesse. Dei 1.100 dollari distribuiti, soltanto 80 dollari non sono stati reclamati o sono stati distrutti dai negozianti locali prima che BMB potesse rimuovere gli adesivi.

Indiana London, residente di Bakersfield, racconta di aver scoperto un adesivo e di aver scaricato un wallet per la prima volta, nonostante inizialmente pensasse che l’omaggio fosse una truffa.

“Ho scannerizzato alcuni adesivi con la mia app wallet in vari luoghi ed ho ricevuto 125 dollari in totale sul mio conto”.

BMB ha detto a un notiziario locale della ABC TV che il suo scopo era quello di promuovere l’adozione delle crypto a Bakersfield in modo che la gente possa evitare “la truffa bancaria della riserva frazionaria” ed educare gli altri sulla “carta moneta che non è ancorata a niente“. Inoltre ha fatto riferimento alla ripetuta emissione di denaro da parte della Federal Reserve.

Il benefattore di Bitcoin Cash, che normalmente vive all’estero, ha sottolineato che per il momento rimarrà in città, avendo già pianificato un’altra donazione di oltre 2.000 dollari. Anche se non ha esplicitato la fonte dei suoi finanziamenti, BMB accetta donazioni in BCH sul suo blog. I registri della blockchain mostrano che al momento della scrittura del presente articolo il suo wallet contiene 7,62 BCH, pari a circa 1.781 dollari.

Con questi giveaway, BMB mirava a coinvolgere soprattutto i “new coiners” e i “no coiners”, cioè persone che si sono avvicinate solo di recente alle criptovalute o che potrebbero non averle nemmeno mai prese in considerazione. Anche se ha ammesso che alcuni appassionati di crypto hanno riscattato molte di queste donazioni, l’uomo che ha trovato l’adesivo del primo premio, pari a 500 dollari, ne sapeva molto poco, a parte il fatto di aver “sentito parlare di Bitcoin anni fa“.

Bitcoin Man of Bakersfield
Fonte: Bitcoin Man of Bakersfield

Roger Ver, noto promotore di BCH, ha twittato una breve clip di un notiziario relativa alla campagna e Bitcoin.com ha rilanciato la storia: BMB ha comunque evidenziato che i suoi sforzi non sono collegati alla piattaforma né si rivolgono esclusivamente a Bitcoin Cash. Ha detto di essere disposto a regalare anche Bitcoin (BTC) o Monero (XMR), ma ha scelto BCH per le sue basse tariffe e per il fatto che è possibile stampare adesivi regalo tramite Bitcoin.com:

“Sarei felice di ripetere questa iniziativa con qualsiasi moneta della top 10. Il mio obiettivo è quello di ottenere quanta più attenzione possibile. Se vi piacciono le criptovalute, smettetela di litigare tra di voi. Mettete invece insieme le vostre energie e condividete la vostra passione con le persone. Non dite a qualcuno di comprare Bitcoin: mandategliene un po’, mostrateglielo in maniera pratica.”

LEGGI L’ARTICOLO SU IT.COINTELEGRAPH.COM


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News in Evidenza

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI