Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

10 + 4 =

un-investitore-nella-ico-di-telegram-richiede-un-risarcimento-di-100-milioni-di-dollari

Un investitore nella ICO di Telegram richiede un risarcimento di 100 milioni di dollari

Mar 3, 2021 | Blockchain, Trading | 0 commenti

La saga del network TON di Telegram sembra tutt’altro che finita: un investitore scontento ha richiesto un risarcimento

Da Vinci Capital, il maggiore investitore nella Initial Coin Offering da 1.7 miliardi di dollari organizzata da Telegram, ha dichiarato di aver presentato una richiesta di risarcimento per il lancio fallito del Telegram Open Network (TON).

Secondo quanto riferito lunedì da Forbes Russia, gli investitori di Da Vinci Capital hanno inviato una lettera al CEO di Telegram Pavel Durov prima del reclamo ufficiale, affermando che il fondo sta pianificando un’azione legale contro TON Inc. e Telegram.

Citando fonti anonime vicine a Da Vinci, pare che il fondo abbia richiesto un risarcimento di 100 milioni di dollari da parte di Telegram e da altre aziende coinvolte nella ICO di Gram. Secondo il report, Telegram ha ora due settimane di tempo per risarcire Da Vinci: in caso contrario, la società intenterà una causa a Londra contro Telegram.

A maggio 2020, Telegram ha ufficialmente interrotto il proprio supporto per il progetto TON e i token Gram in seguito ad una lunga battaglia legale con la SEC, la quale ha accusato l’azienda di aver violato le leggi sui titoli permettendo ad investitori statunitensi di partecipare alla sua ICO privata nel 2018.

Sebbene la maggior parte degli investitori abbia scelto di ottenere immediatamente un rimborso del 72%, altri sono ancora in attesa di un risarcimento del 110% previsto per il 2021.

Alla fine del 2020, Durov ha pubblicato un post ufficiale riguardo la nuova strategia di monetizzazione, nel quale spiega che l’app di messaggistica stava per raggiungere il miliardo di utenti e ciò richiedeva fondi importanti. Il CEO ha inoltre smentito notizie secondi cui Telegram stesse discutendo di finanziamenti con banche e investitori.

Ha tuttavia ammesso che l’azienda stava pensando di richiedere un prestito per supportare l’applicazione di messaggistica:

“Avere un prestito è l’unico modo affinché Telegram rimanga indipendente e forte dei suoi valori, mentre porta avanti la strategia che ho esposto a dicembre.”

A febbraio, l’agenzia russa Kommersant ha dichiarato che Telegram stava pianificando di raccogliere almeno un miliardo di dollari tramite un collocamento di bond privati per un numero limitato di investitori in Russia, Europa, Asia e Medio Oriente.

LEGGI L’ARTICOLO SU IT.COINTELEGRAPH.COM


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI

You have successfully subscribed to the newsletter

There was an error while trying to send your request. Please try again.

Fintech Advisor will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing.