Vuoi richiedere una collaborazione con Fintech Advisor?

Ti piacerebbe pubblicizzare il tuo business su Fintech Advisor?

Sei un influencer e vorresti parlare di Fintech Advisor alla tua community.

Vuoi collaborare come editore oppure vuoi proporci una proposta di collaborazione?

Compila il modulo qui a lato e parlaci di te e della tua proposta!

Valuteremo la tua proposta e ti ricontatteremo nel giro di quale giorno.

14 + 1 =

wing,-nuovo-progetto-defi-basato-su-ontology,-ha-gia-raccolto-180-milioni-di-dollari

Wing, nuovo progetto DeFi basato su Ontology, ha già raccolto 180 milioni di dollari

Set 26, 2020 | Blockchain, De-Fi | 0 commenti

Il nuovo protocollo punta molto sull’interoperabilità cross-chain e sul sistema di credito interno per affermarsi nell’affollato panorama DeFi

Wing, un protocollo di prestito costruito sulla blockchain Ontology, ha attualmente 180 milioni di dollari di asset crypto investiti sulla sua piattaforma: non si tratta affatto di una cifra esigua, anche per gli standard di Ethereum (ETH).

Eric Pinos, ecosystem lead di Ontology per il continente americano e consulente di Wing, ha detto a Cointelegraph che a suo parere sono due le caratteristiche uniche di questo progetto DeFi: l’interoperabilità cross-chain con Ethereum e il fatto che il prestito sia basato sul credito, fornendo così la possibilità di sotto-collateralizzare i prestiti. L’OScore del sistema analizza il comportamento on-chain di ogni utente per generare un punteggio, il quale determina poi la quantità di garanzia che l’utente deve fornire per un dato prestito:

“Invece della forte sovra-collateralizzazione, vale a dire che devi investire 10.000 dollari se vuoi prendere in prestito 8.000 dollari, in Wing ti viene assegnato un punteggio di credito costruito sulla base delle transazioni on-chain che hai svolto e delle tue precedenti interazioni con i protocolli DeFi.”

Pinos ha affermato che questa funzione non è ancora stata lanciata, anche se ha sottolineato che lo sarà a breve.

A differenza del credito off-chain, in cui l’agenzia di rating in genere ha accesso alla maggior parte se non a tutte le informazioni rilevanti, la controparte on-chain non lo fa, in quanto l’utente può scegliere quali indirizzi o conti presentare e quali omettere. Pinos ha spiegato che cercherà di mitigare queste difficoltà incrociando i dati on-chain e off-chain, come i profili dei social media.

Pinos spera che le caratteristiche uniche di Wing attirino un numero sempre maggiore di utenti e di risorse. A suo parere, la loro interoperabilità cross-chain è molto migliore rispetto quella degli altri progetti DeFi. D’altro canto, il loro progetto potrebbe beneficiare anche dell’elevato costo delle transazioni su Ethereum.

LEGGI L’ARTICOLO SU IT.COINTELEGRAPH.COM


IMPORTANTE: Questo articolo non è stato originariamente creato da Fintech Advisor e la sua proprietà intellettuale appartiene totalmente alla fonte originale.


Ogni testo, immagine, foto e così via è stato estratto direttamente e automaticamente dalla fonte originale attraverso il suo feed RSS

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News in Evidenza

LE MIGLIORI NOTIZIE DEL MONDO FINTECH DIRETTAMENTE SULLA TUA MAIL, OGNI GIORNO.

Le nostre ultime Video News!

LE NOTIZIE PIÙ RECENTI